ISTITUTO COMPRENSIVO DI ANZOLA EMILIA (BO)


Laboratori di musica d’assieme finanziati con il Contributo della Regione Emilia Romagna - DGR  1112/19 - Progetto “MusicascuolaNuova Paideia”, in collaborazione con il Centro Culturale Anzolese




Luigi Sammarchi (pianoforte - Plesso Lavino di Mezzo)

Luigi Sammarchi, compositore bolognese, ha iniziato la sua formazione presso
il conservatorio “ G. B. Martini “ di Bologna dove si è diplomato dapprima
in pianoforte con la Prof. Lidia Proietti (1994) e successivamente in composizione con il
Maestro Adriano Guarnieri.(2004)
Nel 2008 ha conseguito il diploma accademico di II livello in composizione e nuove tecnologie presso il Conservatorio “ B. Marcello “ di Venezia sotto la guida del Maestro Alvise Vidolin.
Ha seguito numerosi corsi di specializzazione in composizione tra i quali “900 e oltre” , docenti
M.° A. Guarnieri, M.° Pietro Borgonovo; corso biennale di specializzazione “ Composizione con
“live- electronics”, docenti : M.° Alvise Vidolin, e M°. Adriano Guarnieri; corso di interpretazione
sulle opere di Luigi Nono con Live Electronics e Nastro Magnetico, Venezia, Fondazione Cini;
Masterclass di composizione tenuto dal M° Helmut Lachenmann.
Nel 2004 ha vinto il concorso internazionale di composizione “Valentino Bucchi” (27° edizione),
categoria E, con la composizione per quattro gruppi orchestrali “Polyphonia IV . “
La sua attività compositiva si avvale della collaborazione di importanti musicisti ed ensemble tra i
quali : Ex novo ensemble, Cantus ensemble, Roberto Fabbriciani e molti altri.
Nell’ambito delle composizioni supportate dal live-electronics si avvale della preziosa
collaborazione di Alvise Vidolin alla regia del suono.
Le sue opere vengono regolarmente proposte nei festival di musica contemporanea.
Si è distinto al festival di musica contemporanea della biennale di Venezia 2012
con una composizione per flauto/voce e live-electronics che ha riscosso molti consensi e notata in
tutte le recensioni più importanti della critica musicale tra le quali quelle di Angelo Foletto,
di Mario Messinis e di Mario Gamba e altri.
Nel 2013 ha partecipato alle celebrazioni per Bruno Maderna del Teatro Comunale di Bologna con una composizione per orchestra e del Teatro La Fenice di Venezia con una composizione per ensemble entrambe commissionate per l’evento.
Nel 2014 il Teatro La Fenice gli ha commissionato una composizione per orchestra eseguita nella stagione sinfonica del Teatro la Fenice nell’ambito del progetto “nuova musica alla Fenice”.
La collaborazione con il teatro La Fenice è si è rinnovata con una nuova commissione di un brano per ensemble nell’ambito del festival estivo “ Lo spirito della musica di Venezia “ 2014.
Nel 2015 l’Università di Bologna in collaborazione con il teatro comunale di Bologna gli ha commissionato una composizione per coro di voci bianche ensemble ed elettronica nell’ambito del progetto
“Resistenza illuminata “ dedicato a Luigi Nono.
Sempre nell’ambito di Resistenza illuminata in collaborazione con Angelica festival esecuzione di una composizione per flauto e live-electronics eseguita da Roberto Fabbriciani.
Nel 2017 il Bologna Festival gli ha commissionato una nuova composizione per voce e live-electronics. Numerose di queste composizioni sono state trasmesse da rai radio 3.





Marianna Tognin (flauto traverso)


Marianna Tognin classe 1995. Inizia lo studio del flauto a 11 anni presso il Conservatorio “F.Venezze” di Rovigo conseguendone il diploma. Inoltre consegue la laurea in II livello in Discipline Musicali presso l’Istituto Musicale O. Vecchi- A. Tonelli di Modena con il massimo dei voti, sotto la guida di Gabriele Betti, Michele Marasco e Andrea Oliva. Ha partecipato a numerosi concorsi tra i quali: il Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale di Riccione, il Concorso Internazionale per Giovani Musicisti di Legnago “A.Salieri”, il Concorso Nazionale “Città Piove di sacco” e il Concorso Internazionale “Premio Contea” di Treviso classificandosi fra i primi premi. Nell’aprile 2016 si aggiudica il secondo premio alla Borsa di Studio Girati di Mirandola. Tuttora collabora con l’orchestra “Senzaspine” di Bologna. E’ insegnante di Flauto e propedeutica musicale presso la scuola di Grignano (RO).



Cristian Di Domenico (sax e propedeutica musicale)

Inizia lo studio del Sax a soli 7 anni nella Banda di Anzola Emilia con il M° Gianfranco Donati.

Nel 2003 inizia l'attività concertistica nel Corpo Bandistico e le prime esperienze in Band giovanili (Almost Blues, Radionomia). Successivamente nel 2010 affronta gli studi di canto moderno con la Maestra Sandra Mongardi presso il Centro Culturale Anzolese e nello stesso anno inizia le prime esperienze di scrittura e composizione di canzoni che lo portano nel 2014 ad affrontare con la canzone “Sorridimi” le semi finali di Area Sanremo, selezioni dei Giovani per il Palco dell'Ariston. Contemporaneamente fonda la Webradio “Radio Roxie”, ancora oggi patrocinata dal Comune di Anzola come progetto di aggregazione giovanile. Oggi è Laureando Maestro di Sassofono Classico con il M° Daniele Faziani presso il Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna e sostiene attività di Concerti da camera con il “Martini Sax 4et” e Sax Solo presso Live Club e Discoteche.


Pedro Judkowski (propedetica musicale plesso Lavino)


Inizia suoi studi di musica classica nel conservatorio di Buenos Aires, Argentina, poi si trasferisce in Italia per concludere gli studi con il M°Alberto Farolfi nel conservatoio di Bologna. Musicista di professione, lavora con diverse gruppi di musica leggera e classica. Da quattro anni insegna a bambini nelle scuole dell'infanzia di Anzola dell'Emilia. 








Ivana Grasso (coro)


Si diploma in pianoforte presso il Conservatorio di Musica “Tito Schipa” di Lecce.
Successivamente si laurea in Direzione Corale Presso Conservatorio di Musica “G.B. Martini” di Bologna. Dal 2005 al 2008 frequenta la
Scuola di Teatro Galante Garrone di Bologna. Ha partecipato ad alcuni seminari in didattica della Musica presso SIEM e DAMS di Bologna. Dal 2007 è docente di Propedeutica Musica e Vocale presso l’ITC di San Lazzaro (BO), e docente di musica e canto corale presso l’Antoniano di Bologna. Dal 2014 insegna propedeutica musicale 0-3 anni all’Antoniano di Bologna; insegna inoltre Propedeutica musicale, Canto corale e Teoria e Solfeggio presso l’Auditorium Spazio Binario di Zola Predosa (BO).


Max D’Adda e Sergio Altamura (musica d’assieme gratuita progetto INS Musicascuola Plus)


I corsi di pianoforte (ad Anzola), chitarra, canto e musica d’assieme moderna sono realizzati dal Centro Culturale Anzolese  http://www.centroculturaleanzolese.it